Tagliare i capelli e il significato psicologico

Se anche tu vuoi sapere qual è il significato psicologico del tagliare i capelli ti consigliamo di leggere questo nuovo articolo del barbiere con l’accetta. Prendersi cura della propria testa, nel nostro caso dei peli che la ricoprono, è una necessità che scaturisce dalla fondamentale importanza rivestita dal capo nel definire l’identità di ciascuna persona. I tratti che rendono maggiormente distinguibili dalle altre una persona è infatti la testa, e i capelli ne sono una parte essenziale. È inevitabile, allora, che il taglio capelli che sfoggiamo sia una sorta di biglietto da visita, uno schermo, o meglio una proiezione esteriore della nostra interiorità.

I significati psicologici del taglio dei capelli: a ciascuno il proprio.

Cos’è che spinge noi amanti della cura del capello maschile a far visita ogni paio di settimane al nostro barbiere di fiducia? Per alcuni il motivo principale è il desiderio di tenere in ordine il proprio aspetto per mantenere un certo tipo di decoro nella vita di tutti i giorni; altri lo fanno per mantenere un look sempre all’avanguardia, da sfoggiare per fare strage di cuori. Altri ancora lo fanno perché la visita al barbiere è una liturgia sacra da rispettare con devota cura. Nel profondo, la necessità di tenere in ordine la propria chioma è dettata da un dato di fatto che accomuna non solo tutti gli uomini, bensì tutti gli esseri umani.

tagli capelli uomo

Significato psicologico del taglio dei capelli: necessità di cambiamento

Tagliare i capelli, dunque, permette di esprimere visibilmente ciò che ciascuno di noi è, e il concetto si capisce molto bene se si prende in considerazione la più estrema tra le prestazioni che si possano richiedere ad un barbiere: il taglio capelli drastico. Non è certo un segreto che chi opta per questo tipo di taglio spesso lo fa inseguendo il desiderio di cambiare, di voltare pagina, di lasciarsi alle spalle un periodo della propria vita particolarmente difficile o doloroso. Il taglio netto, insomma, è la proiezione tricotica del desiderio di rimuovere un periodo o un’esperienza della vita che è parte di noi, ma che per qualsiasi motivo è diventato scomodo.

In questo modo, insomma, tagliamo i capelli quasi fossero una proiezione cheratinica dei pensieri scomodi che affollano la nostra testa, ed è incredibile come, una volta che vengano tagliati, ci si senta spiritualmente più liberi, più leggeri. Ma se è vero che i capelli sono in qualche modo la proiezione simbolica dei nostri pensieri e delle nostre esperienze, non deve sfuggire un altro aspetto, altrettanto simbolico, che li riguarda: la nostra chioma ha la naturale capacità di rigenerarsi, di rinascere più nuova e più bella di prima. Così, quando dopo un periodo particolarmente difficile si decide di tagliare di netto col passato – e con i propri capelli – lo si fa con la consapevolezza che l’eliminazione di quell’esperienza non è definitiva, ma volta a lasciare spazio ad una sua rielaborazione più funzionale.

L’esperienza negativa resta infatti parte di noi, ma assume un senso diverso da quello che gli attribuivamo prima. Alle volte abbiamo bisogno di dimenticare certe esperienze, di farle morire e poi resuscitare sotto nuova forma, in un processo di morte e rinascita che si riflette alla perfezione nel ciclo vitale dei nostri capelli.

tagliare i capelli significato

Tagliare i capelli: significato simbolico

Proprio in virtù della loro capacità di rigenerarsi – che è attributo primario della forza della natura – i capelli sono un importante simbolo di energia, fertilità, bellezza e sessualità, in un’unica parola di forza (Si pensi alla figura di Sansone, nei cui capelli risiedeva la sorgente della sua potenza sovrumana). Ecco spiegato, allora, un altro motivo inconscio per cui, probabilmente molti maschietti tengono così tanto alla cura della loro chioma.

Ma il significato simbolico dei capelli non riguarda soltanto l’ambito della veglia e della coscienza. Proprio perché essi sono uno strumento identitario così potente, assumono un’importanza non trascurabile all’interno dei sogni. Capita spesso, infatti, di sognarli, e, a seconda delle diverse modalità in cui tali sogni si configurano, assumono diversi significati. Così il sogno di tagliarsi i capelli può riflettere un inconscio desiderio di cambiamento, mentre un significato diverso assume il taglio a zero dei capelli, che può indicare il desiderio di una rimozione radicale di un qualche aspetto della nostra vita diventato scomodo. Chi sogna di farsi un taglio che non gli piace, invece, sta probabilmente vivendo in un contesto o in una situazione che non lo fa sentire a proprio agio, in contrasto con la sua identità; al contrario, sfoggiare un taglio meraviglioso, è indice del fatto che si sta vivendo un momento positivo e appagante, una fase della vita di forte positività e grande autostima.

I NOSTRI SERVIZI ESCLUSIVI: PRENOTA ORA SU FACEBOOK

woodbarber-razor

Potrebbe interessarti anche: